Come pulire le termocoperte

In questo breve articolo vediamo insieme come pulire la termocoperta in casa nostra, senza spese per il lavaggio in una tintoria professionale.
Alcuni modelli di termocoperta devono, peraltro, necessariamente essere trattati a mano, altri possono invece essere lavati in lavatrice come normali coperte.

Termocoperte: tipologie a confronto

Prima di capire come lavare una termocoperta o uno scaldaletto è bene ricordare che esistono due principali tipologie in commercio.
Possiamo trovare infatti termocoperte sfoderabili – che permettono di separare il circuito elettrico dalla coperta – e modelli non sfoderabili. In questi ultimi, all’occorrenza, si può staccare la sola spina di sicurezza.

Entrambe le tipologie descritte sono lavabili, ma in modo diverso; quelle sfoderabili vanno in lavatrice, mentre le seconde si lavano solo a mano.
Per la pulizia di entrambi i modelli è bene attenersi alle indicazioni del produttore ed alle istruzioni di lavaggio riportate sull’etichetta.

Termocoperte: alcune regole igieniche fondamentali

Il lavaggio della termocoperta sarebbe necessario subito dopo l’acquisto, prima dell’utilizzo.
In linea generale le coperte termiche odierne possono essere lavate in totale sicurezza in lavatrice e asciugate in asciugatrice, osservando alcuni accorgimenti dal momento che si tratta a tutti gli effetti di capi delicati.
È importante scegliere un ciclo di lavaggio breve ed assicurarsi di azionare la macchina asciugatrice a una temperatura bassa, rimuovendo la coperta prima che sia completamente asciutta.

Come rimuovere le macchie da termocoperte e scaldaletto

Se anzichè lavare ad acqua desideriamo semplicemente smacchiare la termocoperta, il consiglio è quello di porla su una superficie piana, stendendo bene le fibre.
A questo punto spruzziamo sulla superficie della termocoperta una piccola quantità di spray specifico per la pulizia a secco.
Una volta che lo spray avrà svolto la sua funzione, basterà un’energica spazzolata sulle fibre.

Come lavare a mano una termocoperta

La prima operazione da compiere per lavare la termocoperta a mano è quella di sfoderarla dal materasso e staccare la zona controllo temperatura.
Successivamente mettiamo la termocoperta nella vasca da bagno, facendo scorrere l’acqua tiepida sui tessuti perchè si intrida.
Una volta che la coperta è umida su tutti i lati bisogna aggiungere del detersivo delicato, magari specifico per la lana.

Bisogna poi rigirare nuovamente la coperta per far sì che il detergente agisca a contatto con la fibra: a questo punto lasciamo la coperta in acqua per alcuni minuti prima di estrarla.
Infine risciacquiamo la coperta sotto un getto d’acqua e strizziamola con molta delicatezza.

Come lavare la termocoperta in lavatrice

Se preferiamo invece il lavaggio in lavatrice, selezioniamo sulla macchina un “ciclo delicato”, preferibilmente ad “acqua fredda” o al massimo a 40 gradi, non oltre.
Aggiungiamo una piccola quantità di prodotto per i capi delicati.

Se le macchie sono dure a cedere, dopo il ciclo di mescolamento dell’acqua con il detersivo, arrestiamo la lavatrice e lasciamo la coperta in ammollo.

Per saperne di più in merito alle termocoperte, vi consigliamo di visionare questa pagina.