Consigli per l’acquisto di una pentola a bagnomaria

La pentola a bagnomaria è uno strumento creato appositamente per tale procedura di cottura. Tuttavia è bene dire che la cottura a bagnomaria è facilmente riproducibile anche con altri oggetti, presenti in quasi tutte le cucine. Possiamo infatti sfruttare una normale pentola piena d’acqua, portare a ebollizione il liquido, e poggiarci sopra un’altra ciotola (o un contenitore) idonea e resistente alle alte temperature. Ovviamente evitiamo il vetro, perché non è un materiale termoresistente e potrebbe esplodere a causa dello shock termico, ma anche per via delle alte temperature in generale. Se non siamo soliti cucinare con questo metodo allora possiamo adottare soluzioni alternative, come quella appena indicata. Se per esempio vogliamo sciogliere il cioccolato per preparare una crema o una torta, usare una pentola e un contenitore è la scelta migliore. Così facendo i componenti saranno poi riutilizzati per altri scopi, e non abbandonati nella credenza. Se infatti facciamo un uso sporadico del bagnomaria è inutile comprare uno strumento specifico! In questo modo possiamo poi riusare i vari componenti sfruttati per lo scopo per altri innumerevoli utilizzi.

Un’altra soluzione che possiamo adottare quando ci serve il bagnomaria solo sporadicamente è il microonde. Sfruttando tale elettrodomestico possiamo risparmiare anche sul numero di componenti da utilizzare. Non ci serviranno più due pentole, bensì un unico recipiente in cui porre gli ingredienti da fondere. Ci basterà poi inserire la ciotola nel microonde, impostare il timer e aspettare che l’apparecchio faccia il resto. È un metodo sicuro (i cibi non bruceranno) e veloce.

Se invece ci troviamo spesso a usare la cottura a bagnomaria, e non solo per fondere il cioccolato, allora possiamo pensare di acquistare un prodotto specifico. Con tale strumento possiamo variare molto le preparazioni, per esempio ci consente anche di cucinare cibi sottovuoto (un metodo che ultimamente sta prendendo molto piede). In questo caso avremo due pentole specifiche realizzate in modo tale da incastrarsi tra loro. Quella esterna conterrà l’acqua, e nell’altra (più piccola) metteremo gli ingredienti da cuocere. I manici sono ergonomici, e ci consentono di tenere il pentolino anche quando è sul fuoco – riducendo il rischio di ustioni e ferite simili.