Friggitrice ad aria: per una cucina più leggera

Costa meno di 100 euro e promette di trovare presto il proprio spazio nelle cucine italiane.
Di cosa stiamo parlando?Della friggitrice ad aria, naturalmente.
Grazie a questo nuovo elettrodomestico potremo friggere patatine, pesce e, verdure e crocchette utilizzando pochissimo olio, in modo da rendere la nostra frittura più leggera e sana.

Friggere senza olio è possibile

La frittura rimane uno dei modi più gustosi per cucinare le nostre pietanze preferite, ma dobbiamo sempre fare i conti con la linea e il colesterolo.
Oltre ad essere impegnativa da realizzare, la frittura è un vero tripudio di calorie e di grassi: si tratta infatti di una tecnica di cottura che richiede l’utilizzo di generose dosi di olio, ancora peggio se di oliva anzichè di semi.
La friggitrice ad aria utilizza fino all’80% di olio in meno rispetto a quella tradizionale, offrendoci un consistente risparmio sotto tutti gli aspetti.
Di seguito ne illustriamo il funzionamento.

Friggitrice ad aria: come funziona?

Innanzitutto specifichiamo che la frittura non avviene grazie all’olio, ma in virtù delle alte temperature che l’olio raggiunge all’interno dell’apparecchio.
In una friggitrice ad aria non serve l’olio, dal momento perché il veicolo del calore è l’aria stessa. L’aria calda che circola all’interno della camera di cottura, unita al calore delle resistenze di un grill interno, consente di dorare alla perfezione qualsiasi pietanza, dal pesce alle verdure.

Con le friggitrici convenzionali, bisogna immergere totalmente la pietanza nell’olio bollente, rigirandola più e più volte durante la cottura.
Nella friggitrice ad aria calda l’alimento è completamente circondato dal vettore di calore e come risultato i cibi divengono croccanti esternamente e morbidi all’interno.

Come scegliere la friggitrice ad aria

Il mercato offre molti modelli, tutti dotati di caratteristiche diverse. Nella scelta, infatti, non dovremmo però lasciarci condizionare esclusivamente dalla spesa; i parametri da valutare al momento dell’acquisto della nostra friggitrice senza olio, sono numerosi, tra cui:

  • Capacità della macchina di sostenere elevate temperature.
    Assicuriamoci che il modello da noi selezionato raggiunga una temperatura di 200 °C senza problemi. Inoltre, grazie alla possibilità di regolare la temperatura, potremo selezionare il grado di croccantezza che desideriamo per le nostre fritture.
  • Tempi di riscaldamento.
    Come quella del forno, anche la camera della friggitrice ad aria va pre-riscaldata. I modelli più potenti e di ultima generazione richiedono tempi rapidi ( pochi minuti).
  • La presenza o meno di un timer nel modello che scegliamo non è un fattore che faccia la differenza; tuttavia molti modelli dispongono di questa funzione.