Quali caratteristiche deve avere un box per bambini?

Sono due le tipologie di box per bambini più gettonate. Da un lato ci sono prodotti dalla forma quadrata, dall’altra articoli dalla forma rettangolare. I primi hanno dimensioni comprese tra i 105 e i 110 centimetri; i box rettangolari, invece, sono ideali soprattutto per chi non ha spazio a sufficienza. Le misure si aggirano intorno ai 115 x 75 centimetri. Comodi anche i box pieghevoli e dunque richiudibili. Per conoscere nei dettagli questo articolo per l’infanzia, ti consigliamo di dare un’occhiata ai prodotti sui migliori box per bambini piccoli e neonati.

Struttura e materiali

Le dimensioni di un box rappresentano un fattore importante sul fronte della scelta ma non è l’unico aspetto da prendere in considerazione al momento dell’acquisto. Uno dei requisiti principali è quello della resistenza e della stabilità del box: solo così possiamo garantire la massima sicurezza ai nostri bambini. E’ necessario, dunque, che la base sia ben solida e che la struttura del box sia caratterizzata dai blocchi di sicurezza. In caso contrario potrebbe chiudersi in modo improvviso e senza volerlo.

Altro aspetto importante è quello dei materiali: il box, naturalmente, deve essere realizzato con prodotti atossici. Gli angoli, inoltre, non devono essere pericolosi e i bordi non possono essere taglienti. La sponda deve essere alta circa 70 centimetri e il bordo deve essere imbottito in caso di eventuali cadute. La rete del box deve essere stretta: il nostro bambino non dovrà infilare al suo interno né braccia, né gambe.

Maniglie e pavimento

La maggior parte dei box è caratterizzata da maniglie che servono ad aiutare i piccoli a sollevarsi. Il pavimento dovrà essere sempre imbottito e morbido: il bambino potrà gattonare senza difficoltà. I box per bambini devono inoltre essere dotati del marchio di sicurezza Ce. Consigliamo l’acquisto di un box richiudibile in modo che possa essere magari spostato anche da un lato all’altro della casa. Inoltre la gestione del box sarà sicuramente più semplice.

Il box per bambini rappresenta un luogo sicuro, un’area giochi per stimolare le sue capacità intellettive e al contempo dare la possibilità ai genitori di sbrigare altre faccende. I piccoli possono essere lasciati liberi mentre mamma o papà si dilettano ai fornelli o a pulire casa. Certo, va sempre data un’occhiata. Il box va comunque considerato uno spazio sicuro ma non un parcheggio in cui “sostare” i piccoli. Potrebbe, infatti, talvolta essere interpretato dai bambini come una sorta di punizione. Il box va invece presentato come un’area ludica in cui sbizzarrirsi tra giochi e fantasia.